Search
  • irenemaras

L'orgoglio del popolo birmano

Ci arrivano a singhiozzo notizie frammentarie dalla Birmania (o Myanmar) in questi giorni. Il colpo di stato militare che 2 mesi fa ha deposto la leader legittima Aung San Suu Kyi, non è il primo e purtroppo non sarà neanche l'ultimo. Per un approfondimento sul tema consiglio questo articolo: https://www.internazionale.it/notizie/2021/02/01/birmania-colpo-stato


La Birmania è uno dei Paesi più poveri dell'Asia. Al suo interno convivono ben 135 gruppi etnici, anche se la grande maggioranza della popolazione (il 90%) è di religione buddista.

I monaci birmani sono circa mezzo milione e hanno un ruolo determinante nella società:

https://www.internazionale.it/reportage/annamaria-testa/2016/02/01/birmania-monaci


Ho visitato questo Paese esattamente 4 anni fa e ricordo che la cosa che mi aveva colpito di più era sicuramente lo sguardo delle persone che incrociavo. Uno sguardo mite, dolce, ma allo stesso tempo fiero e deciso. Del resto la storia lo ha dimostrato e le manifestazioni contro la giunta militare di questi giorni lo stanno ancora dimostrando: non è un popolo che abbassa facilmente la testa, a rischio di mettere a repentaglio la vita. Sanno che cosa significa perdere la democrazia e per questo lottano come leoni per mantenere quei diritti faticosamente guadagnati negli ultimi anni e che ora i militari vogliono di nuovo reprimere.


Il Myanmar è un Paese non ancora rovinato dal turismo di massa. Le antiche tradizioni sopravvivono, come quella di masticare il betel, una pianta che viene mischiata a tabacco e spezie e che placa i morsi della fame, tingendo però tutti i denti di rosso. O come quella della thanaka, una crema cosmetica naturale di colore giallo chiaro ricavata dalla corteccia di alberi che crescono nella regione centrale del Paese. Questa specie di fondotinta è usata dalle donne birmane per proteggere la pelle dal sole e per renderla liscia e splendente. Non a caso le donne birmane che ho visto avevano una bellissima pelle, non si può dire lo stesso dei denti degli uomini rovinati dal betel.......Sia donne che uomini indossano il longyi, una specie di quadrato di tessuto che viene legato bene alla vita e scende fino ai piedi. Nei mercati locali si possono acquistare tessuti dai colori sgargianti a prezzi veramente bassi. I vestiti più belli e più colorati vengono indossati per le grandi occasioni, come ad esempio i matrimoni e ho avuto la fortuna di vederne uno dal vivo! Ero in una zona rurale, gli abitanti del villaggio non erano abituati a vedere molti stranieri, specialmente con la carnagione così bianca come la mia. In pochi minuti sono stata fotografata da tutti gli invitati che non capivano bene se fossi un'apparizione o un'invitata speciale o forse una sorpresa per gli sposi.


Questa popolazione gentile così legata alle sue tradizioni ora sta combattendo contro una dittatura militare che non si fa scrupolo di uccidere e torturare la sua stessa gente.










28 views0 comments

Recent Posts

See All